Un mare di emozioni

+Copia link
MAMMA
Un mare di emozioni

Il mare…
immenso, calmo, mosso, agitato, quieto…
Chissà com’è navigare in mare aperto?
Le mamme lo sanno …
Navigano ogni giorno sul mare di emozioni che si muove dentro di loro.
E, come in un viaggio in mare, sbirceremo dagli oblò, ci affacceremo dalla ringhiera
per guardare le emozioni, i bisogni che si muovono nel nostro mare interno.
Ed ecco che inizia il nostro viaggio…

CARICHIAMO LE PROVVISTE
Cassette, pacchi, scatoloni … le provviste per il viaggio. E su ogni di essi
un’etichetta… le nostre qualità.
Le cose che ci piacciono di noi sono ciò che ci nutre.
Ci fermiamo mai a guardarle e a riconoscercele? Oppure il nostro “critico interiore”
ci dice: “non essere arrogante!”, “non vantarti!”?
Ci prenderemo un momento per dirci cosa ci piace e apprezziamo di noi, un
momento per farci delle carezze.
Perché è importante sentirsi nutriti per poter dare nutrimento e coccole anche agli
altri, in particolare ai nostri cuccioli.

PIANO DI NAVIGAZIONE.
Per una buona navigazione bisogna stabilire le rotte da seguire e il tempo.
Dove lo trovano le mamme il tempo per fare tutto quello che fanno?
È possibile trovare un po’ di tempo per sé, nel poco tempo che rimane libero?
E in quel pochissimo tempo per me, cosa posso fare?
Con colori, penne, carta e calendario ognuna creerà il proprio piano di
navigazione.

LA MIA CABINA RELAX
Su ogni nave c’è chi “monta di guardia” e chi “smonta”, chi va a riposare… anche
il comandante riposa perché deve essere lucido per guidare la nave.
Accudire un bambino è un’esperienza totalizzante che spesso ci fa perdere di vista
la nostra necessità di ricaricarci. E quando questa rimane inascoltata per tanto
tempo poi arriva, reclama con molta forza tutta la nostra attenzione. E allora
proviamo tanta di quella stanchezza che non sappiamo che fare per ricaricarci e
soprattutto dove andare.
E quel luogo è molto vicino … è dentro ognuno di noi.

IL PRIMO

Ogni comandante ha il suo “primo”, il suo vice che lo sostituisce e sa cosa fare.
Il nostro “primo” sarà il nostro eroe o la nostra eroina che potrà avvalersi di oggetti
magici o aiuti di maghi o di fate per superare delle difficoltà …
Fogli bianchi, musica, penne e difficoltà da superare saranno gli ingredienti che
potranno rendere magico questo incontro.

UN CLANDESTINO A BORDO!
Qualcuno di non invitato si aggira di soppiatto tra i corridoi della nostra nave. Chi
è? Cos’è?
Si chiama Paura…
Chi è questa straniera?
La conosceremo, la guarderemo un po’ più da vicino e chissà quali sorprese ci
aspettano…

Le emozioni delle mamme

MAMMA UN MARE DI EMOZIONIMercoledì 15 febbraio alle ore 11Ci sono tante emozioni nella testa delle mamme: positive e negative.…